Il racconto umoristico: La valigia

La valigia il TESTO NARRATIVO Il protagonista di questo racconto è in partenza e si trova a preparare il bagaglio per sé e per i suoi due amici, ma... avrà preso tutto? Il racconto umoristico Dissi a George e ad Harris che avrei provveduto io a fare i bagagli. Mi vanto alquanto della mia abilità nel riporre la roba. Fare i bagagli è una delle tante cose nelle quali sento di essere più esperto di qualsiasi altra persona al mondo. Cominciai a metter via ogni cosa. Il lavoro risultò essere molto più lungo di quanto avessi creduto; ma nalmente terminai di riempire la valigia, e vi sedetti su, e strinsi le cinghie. - Non ce li metti gli stivali? - domandò Harris. Mi guardai attorno e constatai che li avevo dimenticati. Ecco com è Harris. Si era ben guardato dal pronunciare una parola prima che io avessi chiuso la valigia e stretto le cinghie, naturalmente. E George rise, con una di quelle sue risatine esasperanti, insensate, simili al raglio di un somaro, che mi rendono furente. RIFLETTO SULLA LINGUA t I due aggettivi evidenziati in giallo sono: al grado comparativo. al grado superlativo. Esplora il testo v Il testo è narrato in: v Il fatto narrato è: prima persona. serio. divertente. v La vicenda è narrata al tempo: presente. v Il protagonista è un personaggio: v Il protagonista è un tipo: terza persona. sbadato. passato. realistico. fantastico. ingenuo. v L effetto comico del brano è legato soprattutto: al luogo in cui si svolge la vicenda. a equivoci linguistici. al comportamento esagerato del protagonista. al capovolgimento di ruoli. v Le righe di testo sottolineate provocano un effetto comico che fa sorridere il lettore. Sai spiegare perché? 50
Il racconto umoristico: La valigia