Leggermente - Lingua e linguaggi 5 Sfoglialibro

IL TESTO NARRATIVO - Ogni bambino deve avere la propria stella preferita - disse il nonno. C'erano tantissime stelle, ma una di loro sarebbe stata la stella di Luisito Dom nguez, una stella tutta sua. Il bimbo chiuse gli occhi con forza e pensò... Aprì le palpebre e la vide. Era scintillante di luce intensa e rosa, sospesa come una ghirlanda di cellophane e ghiaccio nel cuore dell'universo. - Quella! - gridò. - Quella! Il nonno avvicinò il volto al cannocchiale ed esaminò il cielo in silenzio. Poi disse, individuando il bel regalo: - la stella polare. - E la mia è Deben, nella costellazione del Cigno - disse Falsy dopo un po'. - E la mia è Aldebaran, ed è arancione - disse Elsy che non riusciva a trattenersi. Era la prima notte che i bambini Dom nguez passavano in casa del nonno ed erano s niti dalla stanchezza. Era ora di dormire, non c'era scampo! - A domani - disse Luisito, al ri esso della sua stella di ghiaccio nel cavo della sua mano destra. - A domani - dissero le voci dei grandi. E allora tutti i bambini se ne andarono a letto. Adatt. da F. Buitrago, La casa dell'arcobaleno, Feltrinelli Kids Esplora il testo v Suddividi il testo in inizio, sviluppo e conclusione, colorando la barra laterale dei colori corrispondenti. Inizio Sviluppo Conclusione v Il testo sottolineato corrisponde a: una descrizione. un flashback. v Quando si svolge la vicenda? v Sottolinea le parole che definiscono il momento della giornata in cui si svolgono i fatti. v Dove si svolge la vicenda? v Sottolinea nel testo le parole che definiscono il luogo. v Chi sono i personaggi? v Si tratta di personaggi: v Puoi definire questo testo: fantastici. fantastico. realistici. comico. realistico. v Perché? 23

Leggermente - Lingua e linguaggi 5 Sfoglialibro