Se leggi hai una marcia in più

ELEMENTI del TESTO ARGOMENTATIVO TEMA TESI ANTITESI DATI STATISTICI ARGOMENTAZIONI CONNETTIVI LOGICI Se leggi hai una marcia in più Anche se in Italia i lettori non sono certo numerosi, si dice che leggere sia divertente e importante... Ma è vero? A cosa serve esattamente? L autrice di questo testo sostiene la sua tesi con interessanti argomentazioni. Leggere dà un gran vantaggio nella vita! In Italia si legge poco, lo dicono le statistiche: più di 49 persone su 100 non leggono nemmeno un libro all'anno. I bambini e i ragazzi sono i cosiddetti forti lettori, cioè quelli che leggono di più. Ma è solo una questione di abitudine. Infatti, se in casa ci sono altri lettori, viene naturale leggere. Per chi, invece, a casa non ha libri, la scuola offre un'alternativa organizzando la biblioteca di classe e mettendo a disposizione dei bambini i libri da prendere in prestito. Ecco i bene ci che si ottengono con la lettura. w Arricchisce il vocabolario. Fa conoscere sempre più parole e quindi si parla più correttamente. Inoltre si è avvantaggiati anche nello studio di una lingua straniera! w Allena la fantasia e l'espressività. Tenere in allenamento la fantasia ci fa capire e apprezzare il mondo. w Ci aiuta a cogliere le sfumature delle emozioni e a vivere meglio con gli altri. Ci aiuta a conoscere il mondo e noi stessi. w Attraverso le storie che leggi puoi comprendere perché certe cose ti fanno paura e capire come comportarti di conseguenza. Così sarai più consapevole e coraggioso. w anche dimostrato che chi diventa lettore da ragazzo continua a esserlo da grande e avrà più successo a scuola e nella vita. L. Cima, Il club antilettura, Oscar Mondadori 222
Se leggi hai una marcia in più