Leggermente - Lingua e linguaggi 5 Sfoglialibro

RACCONTI PER CRESCERE UGUAGLIANZA PER RIFLETTERE Nella poesia sono presentati alcuni aspetti che differenziano due bambini (parliamo due lingue diverse ), poi è invece specificato ciò che li accomuna (però tutti e due...). Può capitare che un amico sia molto diverso da noi nelle abitudini o nel carattere, ma allo stesso tempo ci assomigli per altre caratteristiche. Chi l'ha detto che noi siamo uguali? Io quasi nero tu quasi bianco. A renderci uguali non basta che siamo compagni di banco. Parliamo due lingue diverse mangiamo diverse minestre ci af diamo a cieli diversi festeggiamo diverse le feste. Ci addormentano abe diverse son diverse le conte del gioco la distanza si accorcia e si allunga e ogni tanto sparisce per poco. Però tutti e due abbiamo un cuore un cervello, due piedi, due mani sangue rosso che ci rende uguali a miliardi di esseri umani. J. Carioli, L'alfabeto dei sentimenti, Fatatrac t Scegli un tuo amico o una tua amica e scrivi un elenco delle cose che vi differenziano e uno di quelle che vi accomunano. SOLITUDINE Delle volte mi sento solitario come un isola persa in mezzo al mare. Fermo, in silenzio, col respiro lieve i pensieri li lascio galleggiare. Delle volte sento il fuoco dentro e ho bisogno del chiasso della gente di urlare forte, ridere, giocare e allora divento continente. J. Carioli, L'alfabeto dei sentimenti, Fatatrac PER RIFLETTERE t La poesia descrive due stati d animo opposti, la voglia di isolarsi e quella di stare in compagnia. In quali occasioni hai provato il desiderio di allontanare tutto e tutti per stare da solo o da sola? Quando invece cerchi gli amici per sentirti meno solo? Scrivilo sul quaderno. 165

Leggermente - Lingua e linguaggi 5 Sfoglialibro