La pace, non la guerra

POESIE La pace, non la guerra I diritti dei bambini In alcune parti del mondo i bambini vivono in guerra e per poter crescere al sicuro e andare a scuola sono costretti a lasciare il proprio Paese e a cercare un luogo di pace. In questo caso diventano rifugiati . Nell'articolo 22 della Convenzione dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza si dichiara che tutti i bambini rifugiati hanno diritto alla protezione e all assistenza. per CRESCERE Poesie e illustrazioni tratte da Il cammino dei diritti di Janna Carioli, illustrato da Andrea Rivola, Fatatrac LETTERA AD UN BAMBINO IN GUERRA Lo so che la guerra non è un videogioco, si muore per sempre non solo per poco. Lo so che fuggire ti dà tanto dolore, la casa, il tuo cane sono strappi del cuore. Lo so che il mio aiuto è solo un granello, ma vieni, ti aspetto. Ho il letto a castello. J. Carioli, Il cammino dei diritti, Fatatrac Per comprendere t Chi scrive la lettera? t A chi la scrive? t Perché il bambino a cui è destinata la lettera sta fuggendo? Art 22: Gli Stati adottano misure adeguate affinché il fanciullo il quale cerca di ottenere lo statuto di rifugiato, solo o accompagnato dal padre o dalla madre o da ogni altra persona, possa beneficiare della protezione e della assistenza umanitaria necessarie per consentirgli di usufruire dei diritti che gli sono riconosciuti dalla presente Convenzione... 162 t Da che cosa si deve separare per fuggire dalla guerra? t Cosa offre il bambino che scrive la lettera?
La pace, non la guerra