Un detective speciale

Il testo narrativo Il racconto giallo L’investigatore Un detective speciale Ti presentiamo un ritratto di Sherlock Holmes, personaggio creato da Arthur Conan Doyle nel racconto Uno studio in rosso nel 1887. Nazionalità: inglese Data di nascita: 1887 Residenza: 221B Baker Street, Londra Professione: investigatore privato Aspetto fisico: viso magro con naso aquilino, sguardo acuto e penetrante, mento prominente e squadrato, mani eleganti ed affusolate, corporatura magra, ma atletica. Carattere: alterna momenti di pigrizia ad altri di grande dinamismo. È razionale ed impassibile. Abitudini, hobby, conoscenze: legge tutto ciò che riguarda il crimine; conosce a fondo le piante da cui si possono estrarre droghe o veleni, ma non sa niente di giardinaggio. Ha approfondite conoscenze di chimica, suona il violino, esercita la scherma ed il pugilato. Fuma la pipa. Abbigliamento: indossa un cappotto con mantellina e un cappello provvisto di paraorecchi. Nel suo bastone di legno è nascosto un pugnale che, in caso di necessità, utilizza come arma di difesa. Metodo d’indagine: scientifico-deduttivo. Basandosi sull’osservazione di fatti apparentemente trascurabili e di indizi minimi, formula le sue ipotesi, le verifica, fino ad arrivare a ricostruire un evento unicamente a rigor di logica. R. Zordan, Autori e lettori, Fabbri Per saperne di più Il Museo di Sherlock Holmes si trova a Londra in Baker Street al numero 239, accanto al 221B Baker Street, che era l’indirizzo scelto da Arthur Conan Doyle per la residenza dell’investigatore. L’abitazione è stata accuratamente ricostruita. Si può ammirare lo studio, dove Holmes, insieme al dottor Watson, rifletteva sui casi e formulava le sue famose deduzioni. Nella stanza vi sono due poltrone di fronte al camino e molti oggetti personali del detective, come la lente d’ingrandimento, la pipa, il violino, le attrezzature chimiche, il quaderno degli appunti e perfino il bastone da passeggio. Al secondo piano si trova la stanza del dottor Watson che contiene alcuni suoi oggetti personali, tra cui il diario. Esplora il testo Quali aspetti di Sherlock Holmes descritti nel testo sono utili per svolgere il ruolo di investigatore? Riportali a fianco di ogni voce. - Aspetto fisico: - Carattere: - Conoscenze: - Abbigliamento: - Metodo d’indagine: Alla luce delle informazioni contenute nel testo, come potresti descrivere Sherlock Holmes? Impulsivo e superficiale. Attento e razionale. Pigro e indolente.
Il testo narrativo   Il racconto giallo L’investigatore Un detective speciale Ti presentiamo un ritratto di Sherlock Holmes, personaggio creato da Arthur Conan Doyle nel racconto Uno studio in rosso nel 1887. Nazionalità: inglese Data di nascita: 1887 Residenza: 221B Baker Street, Londra Professione: investigatore privato Aspetto fisico: viso magro con naso aquilino, sguardo acuto e penetrante, mento prominente e squadrato, mani eleganti ed affusolate, corporatura magra, ma atletica. Carattere: alterna momenti di pigrizia ad altri di grande dinamismo. È razionale ed impassibile. Abitudini, hobby, conoscenze: legge tutto ciò che riguarda il crimine; conosce a fondo le piante da cui si possono estrarre droghe o veleni, ma non sa niente di giardinaggio. Ha approfondite conoscenze di chimica, suona il violino, esercita la scherma ed il pugilato. Fuma la pipa. Abbigliamento: indossa un cappotto con mantellina e un cappello provvisto di paraorecchi. Nel suo bastone di legno è nascosto un pugnale che, in caso di necessità, utilizza come arma di difesa. Metodo d’indagine: scientifico-deduttivo. Basandosi sull’osservazione di fatti apparentemente trascurabili e di indizi minimi, formula le sue ipotesi, le verifica, fino ad arrivare a ricostruire un evento unicamente a rigor di logica. R. Zordan, Autori e lettori, Fabbri Per saperne di più Il Museo di Sherlock Holmes si trova a Londra in Baker Street al numero 239, accanto al 221B Baker Street, che era l’indirizzo scelto da Arthur Conan Doyle per la residenza dell’investigatore. L’abitazione è stata accuratamente ricostruita. Si può ammirare lo studio, dove Holmes, insieme al dottor Watson, rifletteva sui casi e formulava le sue famose deduzioni. Nella stanza vi sono due poltrone di fronte al camino e molti oggetti personali del detective, come la lente d’ingrandimento, la pipa, il violino, le attrezzature chimiche, il quaderno degli appunti e perfino il bastone da passeggio. Al secondo piano si trova la stanza del dottor Watson che contiene alcuni suoi oggetti personali, tra cui il diario. Esplora il testo  Quali aspetti di Sherlock Holmes descritti nel testo sono utili per svolgere il ruolo di investigatore? Riportali a fianco di ogni voce. - Aspetto fisico:   - Carattere:   - Conoscenze:   - Abbigliamento:   - Metodo d’indagine:    Alla luce delle informazioni contenute nel testo, come potresti descrivere Sherlock Holmes?   Impulsivo e superficiale.   Attento e razionale.   Pigro e indolente.