Barbalbero

Il testo narrativo Il racconto fantasy Creature fantastiche Barbalbero Gli hobbit Pipino e Merry, attraversando una foresta, incontrano uno straordinario personaggio… I due hobbit(1) si trovarono a faccia a faccia con l'essere più straordinario che avessero mai visto. Aveva il fisico di un uomo, quasi di un vagabondo, alto però più del doppio, molto robusto, con una lunga testa, e quasi senza collo. Sarebbe stato difficile dire se ciò che lo ricopriva fosse una specie di corteccia verde e grigia, o la sua stessa pelle. Comunque, le braccia, a breve distanza dal tronco, erano lisce e brune. I grandi piedi avevano sette dita l'uno. La parte inferiore del lungo viso era nascosta da una vigorosa barba grigia, folta, dalle radici grosse quasi come ramoscelli e le punte fini e muscose. Ma sulle prime gli hobbit notarono soltanto gli occhi. Occhi profondi che li osservavano; lenti e solenni, ma molto penetranti. Erano marroni, picchiettati di luci verdi. - Hrum, Hrum - mormorò la voce, una voce bassa e profonda come il suono di un violoncello. Pipino, pur rimanendo strabiliato, non aveva più alcun timore. Quegli occhi gli incutevano una strana ansietà, ma nessuna paura. - Ti prego - domandò, - dicci chi sei, e che cosa sei! Scorsero allora negli occhi una strana espressione, una specie di infinita stanchezza; il pozzo profondo ne era ricoperto. - Hrum, beh! - rispose la voce; - ebbene, io sono un Ent o perlomeno è così che mi chiamano. Sì, Ent è la parola esatta. Fangorn è il nome che mi danno alcuni, ed altri Barbalbero. Barbalbero può andare. Adatt. da J.R.R. Tolkien, Il signore degli anelli, Bompiani Cosa significa (1) Hobbit: sono i protagonisti del romanzo, minuscoli personaggi "dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari", un popolo pacifico costretto ad affrontare contro voglia pericolose avventure. Esplora il testo Quali sono i personaggi fantastici in questo racconto? Cerca la sequenza descrittiva che presenta Barbalbero e completa la tabella inserendone le caratteristiche. - Altezza: - Testa: - Pelle: - Braccia: - Piedi: - Barba: - Occhi: - Voce: Quali similitudini utilizza l’autore nella descrizione di Barbalbero? Sottolineale.
Il testo narrativo   Il racconto fantasy Creature fantastiche Barbalbero Gli hobbit Pipino e Merry, attraversando una foresta, incontrano uno straordinario personaggio… I due hobbit(1) si trovarono a faccia a faccia con l'essere più straordinario che avessero mai visto. Aveva il fisico di un uomo, quasi di un vagabondo, alto però più del doppio, molto robusto, con una lunga testa, e quasi senza collo. Sarebbe stato difficile dire se ciò che lo ricopriva fosse una specie di corteccia verde e grigia, o la sua stessa pelle. Comunque, le braccia, a breve distanza dal tronco, erano lisce e brune. I grandi piedi avevano sette dita l'uno. La parte inferiore del lungo viso era nascosta da una vigorosa barba grigia, folta, dalle radici grosse quasi come ramoscelli e le punte fini e muscose. Ma sulle prime gli hobbit notarono soltanto gli occhi. Occhi profondi che li osservavano; lenti e solenni, ma molto penetranti. Erano marroni, picchiettati di luci verdi. - Hrum, Hrum - mormorò la voce, una voce bassa e profonda come il suono di un violoncello. Pipino, pur rimanendo strabiliato, non aveva più alcun timore. Quegli occhi gli incutevano una strana ansietà, ma nessuna paura. - Ti prego - domandò, - dicci chi sei, e che cosa sei! Scorsero allora negli occhi una strana espressione, una specie di infinita stanchezza; il pozzo profondo ne era ricoperto. - Hrum, beh! - rispose la voce; - ebbene, io sono un Ent o perlomeno è così che mi chiamano. Sì, Ent è la parola esatta. Fangorn è il nome che mi danno alcuni, ed altri Barbalbero. Barbalbero può andare. Adatt. da J.R.R. Tolkien, Il signore degli anelli, Bompiani Cosa significa (1) Hobbit: sono i protagonisti del romanzo, minuscoli personaggi "dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari", un popolo pacifico costretto ad affrontare contro voglia pericolose avventure. Esplora il testo  Quali sono i personaggi fantastici in questo racconto?    Cerca la sequenza descrittiva che presenta Barbalbero e completa la tabella inserendone le caratteristiche. - Altezza:   - Testa:   - Pelle:   - Braccia:   - Piedi:   - Barba:   - Occhi:   - Voce:    Quali similitudini utilizza l’autore nella descrizione di Barbalbero? Sottolineale.