Carta del Fair Play

Il testo regolativo Norme di comportamento Carta del Fair Play Fair play è un'espressione inglese che significa “gioco leale” e indica un comportamento corretto e rispettoso degli altri e delle regole nelle competizioni sportive. Per chi è impegnato nel mondo sportivo è fondamentale conoscere e rispettare la Carta del Fair play, varata nel 1975 dal CIFP (Comitato Internazionale Fair play). Eccola. Qualunque sia la mia funzione nello sport, anche quella di spettatore, mi impegno a: 1. fare di ogni incontro sportivo, indipendentemente dalla posta in palio o dall'importanza della competizione, un momento privilegiato, una specie di festa; 2. conformarmi alle regole e allo spirito dello sport praticato; 3. rispettare i miei avversari come me stesso; 4. accettare le decisioni degli arbitri o dei giudici sportivi, sapendo che, come me, hanno diritto all'errore, ma fanno tutto il possibile per non commetterlo; 5. evitare le cattiverie e le aggressioni nei miei atti, nelle mie parole o nei miei scritti; 6. non usare artifici o inganni per ottenere il successo; 7. rimanere degno nella vittoria, così come nella sconfitta; 8. aiutare chiunque con la mia presenza, la mia esperienza e la mia comprensione; 9. portare aiuto a ogni sportivo ferito o la cui vita sia in pericolo; 10. essere un vero ambasciatore dello sport, aiutando a far rispettar intorno a me i principi suddetti. Prendendo questo impegno, mi riconosco come un vero sportivo. S. Sottovia, Olimpionici & Gentlemen, Apogeo editore Per comprendere Che cosa significa “Fair Play”? Gioco sporco. Gioco leale. Gioco agonistico. Quale atteggiamento è necessario tenere per essere giocatori leali? Rispettare le proprie convinzioni e cercare di vincere a ogni costo. Rispettare gli altri giocatori e le regole di gioco. Esplora il testo Il testo ha la funzione di: esporre una serie di regole di comportamento. spiegare le istruzioni per svolgere un’attività. Il testo è, quindi, di tipo: regolativo istruzionale. regolativo prescrittivo. Il linguaggio utilizzato è: chiaro e comprensibile. complesso e ricco di termini specialistici. I verbi sono: al modo infinito. al modo imperativo.
Il testo regolativo Norme di comportamento Carta del Fair Play Fair play è un'espressione inglese che significa “gioco leale” e indica un comportamento corretto e rispettoso degli altri e delle regole nelle competizioni sportive. Per chi è impegnato nel mondo sportivo è fondamentale conoscere e rispettare la Carta del Fair play, varata nel 1975 dal CIFP (Comitato Internazionale Fair play). Eccola. Qualunque sia la mia funzione nello sport, anche quella di spettatore, mi impegno a: 1. fare di ogni incontro sportivo, indipendentemente dalla posta in palio o dall'importanza della competizione, un momento privilegiato, una specie di festa; 2. conformarmi alle regole e allo spirito dello sport praticato; 3. rispettare i miei avversari come me stesso; 4. accettare le decisioni degli arbitri o dei giudici sportivi, sapendo che, come me, hanno diritto all'errore, ma fanno tutto il possibile per non commetterlo; 5. evitare le cattiverie e le aggressioni nei miei atti, nelle mie parole o nei miei scritti; 6. non usare artifici o inganni per ottenere il successo; 7. rimanere degno nella vittoria, così come nella sconfitta; 8. aiutare chiunque con la mia presenza, la mia esperienza e la mia comprensione; 9. portare aiuto a ogni sportivo ferito o la cui vita sia in pericolo; 10. essere un vero ambasciatore dello sport, aiutando a far rispettar intorno a me i principi suddetti. Prendendo questo impegno, mi riconosco come un vero sportivo. S. Sottovia, Olimpionici & Gentlemen, Apogeo editore Per comprendere  Che cosa significa “Fair Play”?   Gioco sporco.   Gioco leale.   Gioco agonistico.  Quale atteggiamento è necessario tenere per essere giocatori leali?   Rispettare le proprie convinzioni e cercare di vincere a ogni costo.   Rispettare gli altri giocatori e le regole di gioco. Esplora il testo  Il testo ha la funzione di:   esporre una serie di regole di comportamento.   spiegare le istruzioni per svolgere un’attività.  Il testo è, quindi, di tipo:   regolativo istruzionale.   regolativo prescrittivo.  Il linguaggio utilizzato è:   chiaro e comprensibile.   complesso e ricco di termini specialistici.  I verbi sono:   al modo infinito.   al modo imperativo.