Leggermente - Laboratorio d'arte e stagioni 4-5 Libro accessibile

Leggere un’opera d’arte Giovanni Fattori, Viale alle cascine, 1875-80, olio su tavola, Pinacoteca provinciale, Bari. L'autore Giovanni Fattori nacque a Livorno nel 1825, da dove poi si trasferì a Firenze. Aderì alla poetica dei Macchiaioli. Partecipò alle battaglie per l’Unità d’Italia e dopo questa forte esperienza gran parte della sua pittura fu dedicata alle rappresentazioni di guerra. Dipinse spesso anche la sua terra d’origine nonostante preferisse definirsi “pittore di persone”. Morì a Firenze nel 1908. Viale alle cascine Fattori dipinse questa tavoletta, che fa parte di una serie di opere dello stesso soggetto, durante un periodo di soggiorno livornese. La pittura è veloce e incisiva, l’atmosfera è calda e intensa, i raggi di sole filtrati dal fogliame estivo punteggiano di bagliori il sottobosco, aumentando l’effetto suggestivo della pittura “a macchia”. Occhio al dipinto Ti pare che ci sia una buona sensazione di profondità nel dipinto? Riesci a capire dove finisce il viale? Pensi che questo lasci indifferenti o stimoli “l’occhio ad avventurarsi tra gli alberi”? La qualità cromatica generale può essere definita in una parola? Questo aiuta a rappresentare una certa stagione e magari una certa ora della giornata? Dentro l'opera Osserva questi colori: sono macchie di gialli diversi, bianco e arancione. Come sono orientate? Vedi qualcos’altro di simile nel dipinto? Dove? Secondo te, che cosa rappresentano? A questo punto, sai dire da dove proviene la luce? La fonte luminosa è rappresentata o è fuori dal dipinto? Ecco lo schema spaziale del dipinto. Alcuni elementi sono visibili, altri intuibili; osserva la linea d’orizzonte (quella verde) e le linee di fuga (quelle rosse) che si congiungono nel punto di fuga. Oltre a usare questo schema, quali altri espedienti ci suggeriscono la profondità dello spazio? Per capire Osserva questi tronchi: quali colori sono stati utilizzati per dipingerli? Ti pare che ci sia un colore che emerge dal fondo? Quale?
Leggere un’opera d’arte Giovanni Fattori, Viale alle cascine, 1875-80, olio su tavola, Pinacoteca provinciale, Bari. L'autore Giovanni Fattori nacque a Livorno nel 1825, da dove poi si trasferì a Firenze. Aderì alla poetica dei Macchiaioli. Partecipò alle battaglie per l’Unità d’Italia e dopo questa forte esperienza gran parte della sua pittura fu dedicata alle rappresentazioni di guerra. Dipinse spesso anche la sua terra d’origine nonostante preferisse definirsi “pittore di persone”. Morì a Firenze nel 1908. Viale alle cascine Fattori dipinse questa tavoletta, che fa parte di una serie di opere dello stesso soggetto, durante un periodo di soggiorno livornese. La pittura è veloce e incisiva, l’atmosfera è calda e intensa, i raggi di sole filtrati dal fogliame estivo punteggiano di bagliori il sottobosco, aumentando l’effetto suggestivo della pittura “a macchia”. Occhio al dipinto  Ti pare che ci sia una buona sensazione di profondità nel dipinto?  Riesci a capire dove finisce il viale? Pensi che questo lasci indifferenti o stimoli “l’occhio ad avventurarsi tra gli alberi”?  La qualità cromatica generale può essere definita in una parola?  Questo aiuta a rappresentare una certa stagione e magari una certa ora della giornata? Dentro l'opera Osserva questi colori: sono macchie di gialli diversi, bianco e arancione. Come sono orientate? Vedi qualcos’altro di simile nel dipinto? Dove? Secondo te, che cosa rappresentano? A questo punto, sai dire da dove proviene la luce? La fonte luminosa è rappresentata o è fuori dal dipinto? Ecco lo schema spaziale del dipinto. Alcuni elementi sono visibili, altri intuibili; osserva la linea d’orizzonte (quella verde) e le linee di fuga (quelle rosse) che si congiungono nel punto di fuga. Oltre a usare questo schema, quali altri espedienti ci suggeriscono la profondità dello spazio? Per capire Osserva questi tronchi: quali colori sono stati utilizzati per dipingerli?   Ti pare che ci sia un colore che emerge dal fondo? Quale?