Leggermente - Laboratorio d'arte e stagioni 4-5 Libro accessibile

Gli elementi dell'immagine Spazio e profondità Spazio e profondità Per rappresentare lo spazio su un foglio di carta o una tela, dobbiamo capire innanzitutto quali figure si trovano più vicine all'osservatore, cioè in primo piano, quelle subito dopo, cioè in secondo piano, quelle dopo ancora (terzo piano) e così via, fino allo sfondo. Ricorda che ogni piano può essere costituito da una persona, un oggetto, una parte di paesaggio o una combinazione di questi elementi. La profondità dello spazio, cioè la sensazione di vicinanza e lontananza, può essere rappresentata dall'artista con diversi trucchi: la sovrapposizione delle forme: questo espediente risulta particolarmente efficace quando si rappresentano soggetti vicini al punto di vista di chi li osserva. la grandezza e il dettaglio dei soggetti rappresentati: quelli vicini sono più grandi e particolareggiati, quelli lontani sono più piccoli e indefiniti. la sfumatura di texture e colori: osservando un paesaggio, man mano che ci si allontana dal primo piano i colori appaiono sempre più chiari e acquistano tonalità fredde. Allo stesso modo, anche le texture risultano meno nitide. Osserva il dipinto e cerchia con colori diversi i trucchi utilizzati dall’artista per rappresentare lo spazio. Paul Gauguin, Paesaggio invernale, 1879, olio su tela, Museum of Fine Arts, Budapest, Ungheria Facciamo arte > provo io! Realizza un disegno che dia l’impressione della profondità. Le tre linee qui sotto rappresentano tre colline che vanno dal primo piano all’orizzonte. Ricopia le case e gli alberi disponendoli sulle tre linee così da rappresentare la profondità dello spazio come descritto nella pagina accanto. Poi colora.

Gli elementi dell'immagine Spazio e profondità

Spazio e profondità

Per rappresentare lo spazio su un foglio di carta o una tela, dobbiamo capire innanzitutto quali figure si trovano più vicine all'osservatore, cioè in primo piano, quelle subito dopo, cioè in secondo piano, quelle dopo ancora (terzo piano) e così via, fino allo sfondo. Ricorda che ogni piano può essere costituito da una persona, un oggetto, una parte di paesaggio o una combinazione di questi elementi.

La profondità dello spazio, cioè la sensazione di vicinanza e lontananza, può essere rappresentata dall'artista con diversi trucchi:

 la sovrapposizione delle forme: questo espediente risulta particolarmente efficace quando si rappresentano soggetti vicini al punto di vista di chi li osserva.

 la grandezza e il dettaglio dei soggetti rappresentati: quelli vicini sono più grandi e particolareggiati, quelli lontani sono più piccoli e indefiniti.

 la sfumatura di texture e colori: osservando un paesaggio, man mano che ci si allontana dal primo piano i colori appaiono sempre più chiari e acquistano tonalità fredde. Allo stesso modo, anche le texture risultano meno nitide.

 Osserva il dipinto e cerchia con colori diversi i trucchi utilizzati dall’artista per rappresentare lo spazio.

Facciamo arte  > provo io!

 Realizza un disegno che dia l’impressione della profondità. Le tre linee qui sotto rappresentano tre colline che vanno dal primo piano all’orizzonte. Ricopia le case e gli alberi disponendoli sulle tre linee così da rappresentare la profondità dello spazio come descritto nella pagina accanto. Poi colora.