Il testo è completo?

Il piacere di scrivere Il testo è completo? Un testo deve essere completo, cioè contenere tutte le informazioni necessarie per poter comprendere il significato della narrazione. Titolo I jeans Ieri la mamma del mio amico Andrea mi ha regalato un paio di jeans di Luca, il fratello maggiore di Andrea. Luca però è uno spilungone e i suoi pantaloni per me erano troppo lunghi, per cui, quando sono tornato a casa, ho chiesto subito alla mamma di accorciarmeli. - Adesso non posso, Nadir. Mettili lì sul divano - mi ha detto. Allora ho chiesto a mia sorella Aisha se poteva farlo lei. Aisha è bravissima a cucire. - Devo prima aggiustare i calzini di papà! Mettili lì sul divano! Mi sono spogliato e sono andato a letto. Poco dopo, mentre io già dormivo, è arrivata la mamma che, vedendo i pantaloni, ha pensato: - Povero bambino, voglio fargli una sorpresa, così domattina si sveglierà contento! Mi ha dato un bacino sulla fronte e poi mi ha accorciato i pantaloni. Questa mattina, per strada, avevo un po' freddo ai polpacci. Adatt. da A. Ferrara, Pane arabo a merenda, Falzea Editore Leggi il testo. Quali sono le informazioni che mancano? Scegli la frase adatta a completare il testo, scrivila nello spazio vuoto e rileggi per verificare la correttezza della tua scelta. lo però avevo voglia di indossarli subito e così ho deciso di protestare e di scioperare. Non avrei più aiutato i miei fratelli e i miei genitori a svolgere le faccende. lo però avevo voglia di indossarli subito e così sono andato in camera mia, ho preso le forbici lunghe che la mamma tiene nella cesta da cucito e ho accorciato i pantaloni da solo.
Il piacere di scrivere Il testo è completo? Un testo deve essere completo, cioè contenere tutte le informazioni necessarie per poter comprendere il significato della narrazione. Titolo I jeans Ieri la mamma del mio amico Andrea mi ha regalato un paio di jeans di Luca, il fratello maggiore di Andrea. Luca però è uno spilungone e i suoi pantaloni per me erano troppo lunghi, per cui, quando sono tornato a casa, ho chiesto subito alla mamma di accorciarmeli. - Adesso non posso, Nadir. Mettili lì sul divano - mi ha detto. Allora ho chiesto a mia sorella Aisha se poteva farlo lei. Aisha è bravissima a cucire. - Devo prima aggiustare i calzini di papà! Mettili lì sul divano!   Mi sono spogliato e sono andato a letto. Poco dopo, mentre io già dormivo, è arrivata la mamma che, vedendo i pantaloni, ha pensato: - Povero bambino, voglio fargli una sorpresa, così domattina si sveglierà contento! Mi ha dato un bacino sulla fronte e poi mi ha accorciato i pantaloni. Questa mattina, per strada, avevo un po' freddo ai polpacci. Adatt. da A. Ferrara, Pane arabo a merenda, Falzea Editore Leggi il testo. Quali sono le informazioni che mancano? Scegli la frase adatta a completare il testo, scrivila nello spazio vuoto e rileggi per verificare la correttezza della tua scelta.   lo però avevo voglia di indossarli subito e così ho deciso di protestare e di scioperare. Non avrei più aiutato i miei fratelli e i miei genitori a svolgere le faccende.   lo però avevo voglia di indossarli subito e così sono andato in camera mia, ho preso le forbici lunghe che la mamma tiene nella cesta da cucito e ho accorciato i pantaloni da solo.