Il genere dei nomi: maschile e femminile

Morfologia > I nomi Il genere dei nomi: maschile e femminile Ricorda ! Il genere dei nomi può essere maschile o femminile. Solitamente i nomi maschili hanno la desinenza in -o (bambino) e quelli femminili in -a (bambina). 1 Completa le tabelle trasformando i seguenti nomi dal maschile al femminile e viceversa. Maschile Femminile scolaro gatto Paolo zio maestro Femminile Maschile nonna figlia pesciolina Giulia amica Attenzione ! Non tutti i nomi seguono questa regola: alcuni nomi maschili hanno la desinenza in -a, -e, -Tore; alcuni nomi femminili hanno la desinenza in -e, -essa, -Trice; altri nomi hanno la stessa forma al maschile e al femminile; camerier-e → camerier-a elefant-e → elefant-essa nipote → nipote 2 Volgi i seguenti nomi al maschile o al femminile facendo attenzione alle desinenze. Maschile Femminile duca direttore atleta poeta cantante Femminile Maschile educatrice dentista campionessa autrice commessa Ricorda ! I nomi comuni di cosa non cambiano genere, perché sono o maschili o femminili; quando cambiano la desinenza cambiano anche significato (gambo - gamba): sono detti falsi cambi di genere. 3 Scrivi accanto a ogni nome di cosa (M) se è maschile, (F) se è femminile. minestra lampada scrivania timore sedia felicità televisore cucina falce fazzoletto cucinotto badile isola astro pianta vino stella arbusto 4 Le seguenti coppie sono formate da nomi che sono falsi cambi di genere; scrivi una frase per ogni parola. banco → banca → foglio → foglia → torto → torta → porto → porta → Ricorda ! Vi sono nomi che cambiano completamente forma nel passaggio dal maschile al femminile, per esempio: marito → moglie. 5 Scrivi di fianco alle parole di genere maschile le rispettive parole di genere femminile. uomo → fratello → re → frate → padre → maschio → marito → celibe → genero → gallo → stregone → abate →
Morfologia   >  I nomi Il genere dei nomi: maschile e femminile Ricorda ! Il genere dei nomi può essere maschile o femminile. Solitamente i nomi maschili hanno la desinenza in -o (bambino) e quelli femminili in -a (bambina). 1 Completa le tabelle trasformando i seguenti nomi dal maschile al femminile e viceversa. Maschile Femminile scolaro   gatto   Paolo   zio   maestro   Femminile Maschile nonna   figlia   pesciolina   Giulia   amica   Attenzione ! Non tutti i nomi seguono questa regola:  alcuni nomi maschili hanno la desinenza in -a, -e, -Tore;  alcuni nomi femminili hanno la desinenza in -e, -essa, -Trice;  altri nomi hanno la stessa forma al maschile e al femminile; camerier-e → camerier-a elefant-e → elefant-essa nipote → nipote 2 Volgi i seguenti nomi al maschile o al femminile facendo attenzione alle desinenze. Maschile Femminile duca   direttore   atleta   poeta   cantante   Femminile Maschile educatrice   dentista   campionessa   autrice   commessa   Ricorda ! I nomi comuni di cosa non cambiano genere, perché sono o maschili o femminili; quando cambiano la desinenza cambiano anche significato (gambo - gamba): sono detti falsi cambi di genere. 3 Scrivi accanto a ogni nome di cosa (M) se è maschile, (F) se è femminile.   minestra   lampada   scrivania   timore   sedia   felicità   televisore   cucina   falce   fazzoletto   cucinotto   badile   isola   astro   pianta   vino   stella   arbusto 4 Le seguenti coppie sono formate da nomi che sono falsi cambi di genere; scrivi una frase per ogni parola. banco →   banca →   foglio →   foglia →   torto →   torta →   porto →   porta →   Ricorda ! Vi sono nomi che cambiano completamente forma nel passaggio dal maschile al femminile, per esempio: marito → moglie. 5 Scrivi di fianco alle parole di genere maschile le rispettive parole di genere femminile. uomo →   fratello →   re →   frate →   padre →   maschio →   marito →   celibe →   genero →   gallo →   stregone →   abate →