Leggermente - Lingua e linguaggi 4 Sfoglialibro

IL TESTO NARRATIVO 4 a sequenza Poi era cresciuta e aveva capito che l acqua non può assolutamente entrare nel cervello. Né attraverso le orecchie, né attraverso gli altri buchi che abbiamo in faccia. Glielo aveva spiegato, mostrandole anche un disegno scienti co su un libro di medicina, il dottor Maffei, zio della sua amica Elisa. - Dalla bocca e dal naso l acqua potrebbe entrarti semmai nei polmoni, oppure nello stomaco - le aveva spiegato - ma nel cervello assolutamente no. - Era un pensiero rassicurante, che l aveva guarita dalla paura. 5a sequenza A nove anni Prisca si tuffava con la bocca serrata, stringendosi il naso con due dita, e aveva imparato a nuotare con la testa mezzo sotto. Sapeva fare anche il morto in modo perfetto completamente immersa: non solo le orecchie, ma persino gli occhi, aperti, anche se bruciavano un po . Fuori restavano solo le narici, un millimetro appena sopra il pelo dell acqua. da B. Pitzorno, Ascolta il mio cuore, Milano, Mondadori, 1991 Esplora il testo v Il brano è suddiviso in cinque sequenze. Prova a dare un titolo a ciascuna e scrivilo sulle righe. v Il racconto inizia quando Prisca era piccola e termina quando ha l età di Fabula. Qual è quindi lo schema narrativo utilizzato dall'autore? Intreccio. v Ora rileggi il brano cambiando l ordine delle sequenze nel seguente modo: 5^, 1^, 2^, 3^, 4^. Qual è ora lo schema narrativo? Fabula. Intreccio. Perché? 39

Leggermente - Lingua e linguaggi 4 Sfoglialibro