Descrivere ambienti

il TE STO DE SCRITT IVO DESCRIZIONE di AMBIENTI Dati sensoriali e indicatori spaziali Descrivere ambienti Per descrivere un ambiente esterno o interno si utilizzano gli indicatori spaziali e si può seguire un ordine descrittivo (dal generale al particolare, dal basso verso l alto...). Si inseriscono w i dati visivi: dimensioni, forme, colori, luci, posizioni; w i dati olfattivi: profumi e odori; w i dati uditivi: i rumori e le voci o i versi. w i dati tattili: materiali, superfici, temperature Ogni dato può essere arricchito da aggettivi e similitudini che rendono soggettiva la descrizione. La radura nel bosco Una passeggiata in montagna tra i boschi può rivelare tesori preziosi. Il signor Tiburius si trovava in una radura in mezzo al bosco. Tutto gli piaceva a dismisura. Intorno, con sua grande soddisfazione, non si scorgeva né sentiva anima viva. Una volta che l'ebbe percorsa tutta nel senso della lunghezza, il signor Tiburius notò che più in là vi era una radura ancor più bella. A sinistra si ergeva una parete rocciosa, di altezza considerevole, a destra, a una certa distanza, svettavano alberi di alto fusto, mentre sul davanti lo spiazzo era chiuso da un tto intrico verde. Esplora il testo v Come puoi definire le parole evidenziate in blu? v L autore utilizza dei paragoni? Se sì, sottolineali. Indicatori temporali. Indicatori spaziali. v Cerca nel testo tutti i dati sensoriali e inseriscili nella tabella. OLFATTIVI VISIVI UDITIVI TATTILI v Nel testo i pensieri e le emozioni del signor Tiburius: v La descrizione, quindi, è: 178 oggettiva. sono espressi. soggettiva. non sono espressi.

Descrivere ambienti