Introduzione al mito e alla leggenda

Il testo narrativo Il mito e la leggenda Che cosa sono Il mito e la leggenda sono racconti di fantasia che i popoli antichi narravano per spiegare l’origine del mondo, dell’umanità, dei fenomeni naturali, delle caratteristiche e dei comportamenti degli animali e della scoperta di arti e tecniche, non potendosi dare spiegazioni di tipo scientifico. I personaggi I personaggi dei miti e delle leggende sono divinità, eroi, giganti, che presentano caratteristiche prodigiose e che compiono imprese straordinarie. Nel mito, gli dèi intervengono per aiutare od ostacolare gli eroi, manovrando gli eventi in base alla loro volontà. Il tempo Il tempo in cui si svolgono i fatti è spesso quello delle origini del mondo o quello in cui si sviluppò un’antica civiltà. Il luogo Il luogo è la Terra, l’Universo o l’ambiente geografico in cui il mito o la leggenda sono nati. I fatti I fatti sono costituiti da vicende fantastiche ed imprese eroiche, che però si riferiscono in modo simbolico a realtà storiche. La struttura La struttura del mito è molto semplice. I fatti si svolgono in ordine cronologico, seguendo uno schema fisso: inizio - sviluppo - conclusione. Il linguaggio Il linguaggio con cui i miti e le leggende sono stati tramandati è chiaro ed essenziale, costituito da frasi brevi e semplici. Queste storie erano fatte per essere ascoltate e non lette, quindi dovevano essere ricordate facilmente da chi le raccontava e comprese senza difficoltà da chi le ascoltava. In sintesi Il mito e la leggenda Il mito e la leggenda sono racconti di fantasia usati dai popoli antichi per spiegare l’origine del mondo e dell’umanità. I personaggi sono divinità o eroi, giganti che compiono imprese straordinarie. Il tempo è spesso quello delle origini del mondo o di un’antica civiltà. Il luogo è la Terra, l’Universo o un ambiente geografico. Il narratore è esterno alla storia. La struttura segue l’ordine cronologico: inizio - sviluppo - conclusione. Il linguaggio è chiaro e semplice. LEGGI I TESTI E RIFLETTI Dopo aver letto con attenzione i due brani, indica con una X quale può essere un mito. Come si forma la pioggia Quando il mondo fu creato, la pioggia non esisteva, ma gli animali la chiedevano con forza al cielo. Provò ogni gruppo di animali a chiederla, ma senza esito finché toccò alle rane. Gracidarono in modo così assordante che il cielo si stancò di sentirle e pensò di affogare le rane per farle smettere. Le rane tacquero contente, e da quel giorno vivono negli stagni gracidando per chiedere la pioggia. Come si forma la pioggia La pioggia è una precipitazione atmosferica che si forma quando le gocce d’acqua cadono al suolo dalle nuvole. Le nuvole si creano quando l'acqua, grazie al calore del Sole, evapora dagli oceani e dai mari sotto forma di vapore e si condensa a contatto con l’aria fredda. Vai alle attività… Laboratorio di scrittura a pag. 46
Il testo narrativo Il mito e la leggenda Che cosa sono Il mito e la leggenda sono racconti di fantasia che i popoli antichi narravano per spiegare l’origine del mondo, dell’umanità, dei fenomeni naturali, delle caratteristiche e dei comportamenti degli animali e della scoperta di arti e tecniche, non potendosi dare spiegazioni di tipo scientifico. I personaggi I personaggi dei miti e delle leggende sono divinità, eroi, giganti, che presentano caratteristiche prodigiose e che compiono imprese straordinarie. Nel mito, gli dèi intervengono per aiutare od ostacolare gli eroi, manovrando gli eventi in base alla loro volontà. Il tempo Il tempo in cui si svolgono i fatti è spesso quello delle origini del mondo o quello in cui si sviluppò un’antica civiltà. Il luogo Il luogo è la Terra, l’Universo o l’ambiente geografico in cui il mito o la leggenda sono nati. I fatti I fatti sono costituiti da vicende fantastiche ed imprese eroiche, che però si riferiscono in modo simbolico a realtà storiche. La struttura La struttura del mito è molto semplice. I fatti si svolgono in ordine cronologico, seguendo uno schema fisso: inizio - sviluppo - conclusione. Il linguaggio Il linguaggio con cui i miti e le leggende sono stati tramandati è chiaro ed essenziale, costituito da frasi brevi e semplici. Queste storie erano fatte per essere ascoltate e non lette, quindi dovevano essere ricordate facilmente da chi le raccontava e comprese senza difficoltà da chi le ascoltava. In sintesi Il mito e la leggenda  Il mito e la leggenda sono racconti di fantasia usati dai popoli antichi per spiegare l’origine del mondo e dell’umanità.  I personaggi sono divinità o eroi, giganti che compiono imprese straordinarie.  Il tempo è spesso quello delle origini del mondo o di un’antica civiltà.  Il luogo è la Terra, l’Universo o un ambiente geografico.  Il narratore è esterno alla storia.  La struttura segue l’ordine cronologico: inizio - sviluppo - conclusione.  Il linguaggio è chiaro e semplice. LEGGI I TESTI E RIFLETTI   Dopo aver letto con attenzione i due brani, indica con una X quale può essere un mito.   Come si forma la pioggia  Quando il mondo fu creato, la pioggia non esisteva, ma gli animali la chiedevano con forza al cielo. Provò ogni gruppo di animali a chiederla, ma senza esito finché toccò alle rane. Gracidarono in modo così assordante che il cielo si stancò di sentirle e pensò di affogare le rane per farle smettere. Le rane tacquero contente, e da quel giorno vivono negli stagni gracidando per chiedere la pioggia.   Come si forma la pioggia  La pioggia è una precipitazione atmosferica che si forma quando le gocce d’acqua cadono al suolo dalle nuvole. Le nuvole si creano quando l'acqua, grazie al calore del Sole, evapora dagli oceani e dai mari sotto forma di vapore e si condensa a contatto con l’aria fredda. Vai alle attività… Laboratorio di scrittura a pag. 46