Verifica delle competenze - Piccoli, strani esseri!

Il testo narrativo IL RACCONTO UMORISTICO Verifica delle competenze Piccoli, strani esseri! 1 Buongiorno bambini! Prendete il quaderno. Oggi studieremo i piccoli esseri che vivono sulla Terra. Vi dirò subito che i piccoli terrestri possono avere la pelle rosa, marrone, nera o gialla; ma mai verde. 5Una cosa ancor più strana: hanno due occhi e una testa di forma ovale! Il loro corpo è provvisto di quattro tentacoli, due corti e due più lunghi. Ogni tentacolo ha in cima cinque piccole antenne provviste di artigli. I piccoli terrestri hanno la testa coperta da una peluria insufficiente a proteggerli dal freddo, così sono costretti a usare il pelo delle pecore. 10Quando vengono al mondo i piccoli terrestri non hanno denti. Per un certo periodo possono nutrirsi solo di latte, che assorbono attraverso un buco che si trova nella parte bassa della faccia. Appena hanno finito questa operazione, bisogna batterli sulla schiena per evitare che il latte che contengono li faccia esplodere. Parecchie volte al giorno il corpo del piccolo terrestre emette una sostanza puzzolente. 15Per evitare che sporchi tutto in giro lo si avvolge allora in un panno che viene chiuso ermeticamente, oppure lo si fa sedere su una tazza molto grande. Quando spunta il primo dente l'alimentazione del piccolo può cambiare. Sua madre rompe allora un uovo di pollo, ne mescola il contenuto, poi si serve di una specie di pala per introdurre l'uovo sbattuto nei diversi buchi che ci sono nella testa della creatura (naso, bocca, orecchie). 20Nel corso della giornata, il piccolo si rotola volentieri nella polvere, nell'uovo sbattuto o nella banana schiacciata. Allora bisogna infilarlo in un recipiente pieno di acqua calda in cui galleggia un uccello giallo. Dopo che si è ben inzuppato, il piccolo terrestre deve essere asciugato 25per impedire che si restringa. Poi viene cosparso di una polvere bianca perché non sia appiccicoso. Per avere altre notizie su questi curiosi esseri possiamo travestirci e andare sul pianeta Terra, per osservare da vicino i suoi abitanti. Mi raccomando, sistemate bene la maschera; i terrestri muoiono 30di paura quando vedono dei normalissimi omini verdi come noi! J. Willis, Il grande libro dei piccoli terrestri, E. Elle So capire il testo Il testo inizia descrivendo: l'aspetto fisico degli extraterrestri. l'aspetto fisico dei terrestri. le caratteristiche fisiche del pianeta Terra. l'alimentazione dei terrestri. I termini “tentacoli" (riga 6), "antenne" (riga 7) e "artigli" (riga 7) si riferiscono: a un essere preistorico. a arti, dita e unghie umani. a un personaggio mitologico. a mani, orecchie e occhi umani. Qual è il colore della pelle che il maestro considera normale? Rosa. Bianco. Verde. Nero. Giallo. Nel testo, quali parti del corpo umano si intendono indicare con i seguenti termini? Scrivilo sui puntini. "peluria insufficiente" (riga 8) "buco nella parte bassa della faccia" (righe 11 e 12) "cinque piccole antenne provviste di artigli" (riga 7) Che cosa decidono di fare gli extraterrestri per non spaventare i terrestri? Coprirsi di una polvere bianca. Travestirsi con una maschera. Non andare sulla Terra. Trasformarsi in terrestri. So esplorare il testo La storia è raccontata dal punto di vista: terrestre. extraterrestre. L'effetto comico è ottenuto attraverso: l’esagerazione. l’inverosimile. gli equivoci. gli imprevisti e i contrattempi. Dove si svolge l'azione? In un circo. In una scuola extraterrestre. In un asilo nido. In una scuola inglese. Il maestro e gli alunni sono personaggi: reali. fantastici. Le righe 29 e 30 provocano un effetto comico che fa sorridere il lettore. Sai spiegare perché?
Il testo narrativo  IL RACCONTO UMORISTICO Verifica delle competenze Piccoli, strani esseri! 1 Buongiorno bambini! Prendete il quaderno. Oggi studieremo i piccoli esseri che vivono sulla Terra. Vi dirò subito che i piccoli terrestri possono avere la pelle rosa, marrone, nera o gialla; ma mai verde. 5Una cosa ancor più strana: hanno due occhi e una testa di forma ovale! Il loro corpo è provvisto di quattro tentacoli, due corti e due più lunghi. Ogni tentacolo ha in cima cinque piccole antenne provviste di artigli. I piccoli terrestri hanno la testa coperta da una peluria insufficiente a proteggerli dal freddo, così sono costretti a usare il pelo delle pecore. 10Quando vengono al mondo i piccoli terrestri non hanno denti. Per un certo periodo possono nutrirsi solo di latte, che assorbono attraverso un buco che si trova nella parte bassa della faccia. Appena hanno finito questa operazione, bisogna batterli sulla schiena per evitare che il latte che contengono li faccia esplodere. Parecchie volte al giorno il corpo del piccolo terrestre emette una sostanza puzzolente. 15Per evitare che sporchi tutto in giro lo si avvolge allora in un panno che viene chiuso ermeticamente, oppure lo si fa sedere su una tazza molto grande. Quando spunta il primo dente l'alimentazione del piccolo può cambiare. Sua madre rompe allora un uovo di pollo, ne mescola il contenuto, poi si serve di una specie di pala per introdurre l'uovo sbattuto nei diversi buchi che ci sono nella testa della creatura (naso, bocca, orecchie). 20Nel corso della giornata, il piccolo si rotola volentieri nella polvere, nell'uovo sbattuto o nella banana schiacciata. Allora bisogna infilarlo in un recipiente pieno di acqua calda in cui galleggia un uccello giallo.  Dopo che si è ben inzuppato, il piccolo terrestre deve essere asciugato 25per impedire che si restringa. Poi viene cosparso di una polvere bianca perché non sia appiccicoso. Per avere altre notizie su questi curiosi esseri possiamo travestirci e andare sul pianeta Terra, per osservare da vicino i suoi abitanti. Mi raccomando, sistemate bene la maschera; i terrestri muoiono 30di paura quando vedono dei normalissimi omini verdi come noi! J. Willis, Il grande libro dei piccoli terrestri, E. Elle So capire il testo  Il testo inizia descrivendo:   l'aspetto fisico degli extraterrestri.   l'aspetto fisico dei terrestri.   le caratteristiche fisiche del pianeta Terra.   l'alimentazione dei terrestri.  I termini “tentacoli" (riga 6), "antenne" (riga 7) e "artigli" (riga 7) si riferiscono:   a un essere preistorico.   a arti, dita e unghie umani.   a un personaggio mitologico.   a mani, orecchie e occhi umani.  Qual è il colore della pelle che il maestro considera normale?   Rosa.   Bianco.   Verde.   Nero.   Giallo.  Nel testo, quali parti del corpo umano si intendono indicare con i seguenti termini? Scrivilo sui puntini. "peluria insufficiente" (riga 8)   "buco nella parte bassa della faccia" (righe 11 e 12)   "cinque piccole antenne provviste di artigli" (riga 7)    Che cosa decidono di fare gli extraterrestri per non spaventare i terrestri?   Coprirsi di una polvere bianca.   Travestirsi con una maschera.   Non andare sulla Terra.   Trasformarsi in terrestri. So esplorare il testo  La storia è raccontata dal punto di vista:   terrestre.   extraterrestre.  L'effetto comico è ottenuto attraverso:   l’esagerazione.   l’inverosimile.   gli equivoci.   gli imprevisti e i contrattempi.  Dove si svolge l'azione?   In un circo.   In una scuola extraterrestre.   In un asilo nido.   In una scuola inglese.  Il maestro e gli alunni sono personaggi:   reali.   fantastici.  Le righe 29 e 30 provocano un effetto comico che fa sorridere il lettore. Sai spiegare perché?